Direzione regionale Emilia Romagna

Riqualificazione energetica

L'ITER PER OTTENERE LA DETRAZIONE


PRIMA DI INIZIARE I LAVORI

Le agevolazioni per il risparmio energetico non richiedono adempimenti preventivi nei confronti dell'Amministrazione finanziaria. Prima di iniziare i lavori occorre, comunque, verificare se:

l'intervento rientra nell'attività edilizia libera oppure è necessario presentare la DIA

è obbligatorio inviare la Comunicazione all'Asl competente per territorio


DURANTE I LAVORI

FATTURE

Nelle fatture deve essere indicato il costo della manodopera per la realizzazione degli interventi

PAGAMENTI

Contribuenti non titolari di reddito d'impresa  - Tutte le spese devono essere pagate con bonifico bancario o postale

Contribuenti titolari di reddito d'impresa - L'attestazione di pagamento può risultare da altra documentazione

COMUNICAZIONE ALL'AGENZIA

Dal 2009 per i lavori che proseguono l'anno successivo, occorre inviare, esclusivamente in via telematica, apposita comunicazione all'Agenzia entro 90 giorni dalla fine del periodo d'imposta.


DOPO I LAVORI

CERTIFICAZIONI

DA ACQUISIRE

Il certificato di asseverazione - Rilasciato da un tecnico abilitato alla progettazione di edifici ed impianti, deve attestare la rispondenza dell'intervento ai requisiti richiesti dalla legge.

Questo documento può essere sostituito da una certificazione dei produttori in caso di:

sostituzione di finestre e infissi

 impianti di climatizzazione invernale con potenza nominale del focolare, o potenza elettrica nominale, non superiore a 100 kW

Attenzione: Dall'11 ottobre 2009, l'asseverazione del tecnico può essere sostituita da quella resa dal direttore dei lavori o esplicitata nella relazione sul contenimento dei consumi di energia da depositare in Comune unitamente alla denuncia di inizio lavori.


L'attestato di certificazione energetica - redatto  utilizzando le procedure e le metodologie approvate dalla regione Emilia-Romagna

Questo documento non è obbligatorio in caso di:

sostituzione di finestre e infissi, in singole unità immobiliari

installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in qualsiasi struttura pubblica o privata

sostituzione di impianti termici con caldaie a condensazione (Novità introdotta a decorrere dal 15 agosto 2009)

DOCUMENTAZIONE

DA TRASMETTERE

guida pratica    

(link a sito esterno)

Entro 90 giorni dalla fine dei lavori (giorno del collaudo o, in mancanza di quest'ultimo, dell’avvenuta posa a regola d’arte degli elementi a cura dell’installatore o del tecnico abilitato), occorre trasmettere all'ENEA esclusivamente in via telematica , questi documenti:

scheda informativa relativa agli interventi realizzati, redatta secondo lo schema riportato nell' File pdfallegato E (106.42 KB)del decreto attuativo o File pdfallegato F (107.49 KB) se l'intervento riguarda la sostituzione di finestre comprensive di infissi in singole unità immobiliari o l'installazione di pannelli solari

i dati contenuti nell'attestato di certificazione energetica (nei casi previsti) secondo lo schema riportato nell' File pdfallegato A (195.82 KB)

Quando la complessità dei lavori non si adatta agli schemi resi disponibili dall'ENEA, è possibile inviare la documentazione a mezzo raccomandata con ricevuta semplice, al seguente indirizzo:

ENEA - Dipartimento ambiente, cambiamenti globali e sviluppo sostenibile Via Anguillarese 301 - 00123 Santa Maria di Galeria (Roma)

Indicando il riferimento: Detrazioni fiscali - riqualificazione energetica

DOCUMENTAZIONE

DA CONSERVARE

Per poter fruire del beneficio è necessario conservare ed esibire all'amministrazione finanziaria, ove ne faccia richiesta, i seguenti documenti:

certificato di asseverazione o certificazione del produttore

ricevuta di invio tramite internet o ricevuta della raccomandata all'ENEA

fatture o ricevute fiscali comprovanti le spese sostenute

ricevuta del bonifico bancario o postale attestante il pagamento.

Nel caso di interventi effettuati su parti comuni di edifici devono essere conservate anche la copia della delibera assembleare e quella della tabella millesimale di ripartizione delle spese. Se i lavori sono effettuati dal detentore dell'immobile, deve essere conservata ed esibita la dichiarazione di consenso all'esecuzione dei lavori da parte del proprietario

 Per saperne di più:  Decreto Edifici , integrato con le modifiche apportate dai DM 7/04/2008 e 6/08/2009, pubblicato dall'Enea