Direzione regionale Emilia Romagna

Ti trovi in: Home - Documentazione - CINQUE PER MILLE 2018

CINQUE PER MILLE 2018


CONTRIBUTO 5 PER MILLE: CHE COS’È

Il cinque per mille è una quota dell'imposta IRPEF, che lo Stato italiano ripartisce, per dare sostegno, agli enti che svolgono attività socialmente rilevanti.



Il contribuente sceglie a chi destinare la quota del 5 per mille della sua imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef), firmando in uno degli appositi riquadri presenti sui modelli di dichiarazione (modello Redditi Persone fisiche, modello 730 o scheda allegata alla Certificazione unica).

Le categorie di enti che possono accedere al beneficio, le modalità di iscrizione e i criteri di ammissione al riparto per le diverse tipologie di soggetti sono indicate nel DPCM del 23/4/2010 . Il contribuente può, inoltre scegliere di destinare una quota pari al 5 per mille dell’Irpef al finanziamento delle attività di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici (DPCM 28/07/2016 ) e al sostegno degli enti gestori delle aree protette (art 17 ter - DL n. 148 del 16/10/2017 ). Tutte le informazioni sui soggetti destinatari del contributo sono reperibili sul sito internet nazionale (Link )

Cosa fa l'Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate:
- gestisce la procedura di iscrizione al riparto del 5 per mille unicamente degli Enti del volontariato e delle Associazioni Sportive Dilettantistiche ;
- predispone gli elenchi degli ammessi e degli esclusi solo per il volontariato ;
- non predispone gli elenchi delle Associazioni Sportive Dilettantistiche (per queste Associazioni la competenza è del CONI)


La sezione dedicata del sito internet nazionale





ISCRIZIONE AL 5 PER MILLE 2018 - ADEMPIMENTI

Soggetti

Adempimenti

Tempistica......

Enti di nuova costituzione o non presenti nell’elenco permanente degli iscritti 2018

(elenchi )

Trasmissione domanda d’iscrizione

La domanda di iscrizione, da presentarsi utilizzando modello e software specifici (link) , va trasmessa esclusivamente in via telematica direttamente dai soggetti interessati, se abilitati ai servizi Entratel o Fisconline, oppure tramite gli intermediari abilitati a Entratel (professionisti, associazioni di categoria, Caf, ecc.). All’atto dell’iscrizione il sistema rilascia una ricevuta che attesta l’avvenuta iscrizione e i dati riepilogativi della domanda.

NON SONO ACCOLTE LE DOMANDE PERVENUTE CON MODALITA' DIVERSA DA QUELLA TELEMATICA


entro il
7 maggio 2018

Presentazione della dichiarazione sostitutiva

L'invio della dichiarazione sostitutiva è condizione necessaria per l'ammissione al riparto del beneficio del cinque per mille. Alla dichiarazione sostitutiva deve essere allegata, a pena di decadenza, la fotocopia del documento di riconoscimento del legale rappresentante.

Enti di volontariato

I rappresentanti legali degli Enti di volontariato che hanno trasmesso la domanda d’iscrizione devono sottoscrivere ed inviare, entro il 2 luglio 2018, la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà (modello ), ai sensi dell’art. 47 del DPR 28 dicembre 2000, n. 445, attestante la persistenza dei requisiti previsti dalla legge ai fini dell’iscrizione tramite:

  • Raccomandata a/r a Agenzia delle Entrate – Direzione Regionale dell’Emilia-Romagna – Settore Servizi e Consulenza – Ufficio Gestione Tributi – Via M. Polo, 60 – 40131 BOLOGNA
  • PEC al seguente indirizzo: dr.emiliaromagna.gtpec@pce.agenziaentrate.it


Associazioni Sportive Dilettantistiche :

I rappresentanti legali delle Associazioni Sportive Dilettantistiche che hanno trasmesso la domanda telematica d’iscrizione devono inviare, entro il 2 luglio 2018, la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (modello ), all’Ufficio del Coni nel cui ambito territoriale si trova la sede legale dell’associazione interessata. Per l’Emilia Romagna:

  • C.O.N.I Regionale - Via Trattati Comunitari Europei, 7, 40127 Bologna

entro il
2 luglio 2018

ENTI PRESENTI NELL’ELENCO PERMANENTE DEGLI ISCRITTI 2018 (elenchi )

Gli enti che sono presenti nell’elenco permanente degli iscritti 2018:

  • non sono tenuti a trasmettere nuovamente la domanda di iscrizione telematica al contributo del 5 per mille per il 2018 e ad inviare la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà alla competente amministrazione se le condizioni permangono le stesse;
  • devono inviare una nuova dichiarazione sostitutiva nel caso in cui, entro il termine di scadenza dell’invio della dichiarazione sostitutiva per lo stesso anno (2 luglio 2018), sia variato il legale rappresentante rispetto a quello che aveva firmato la dichiarazione sostitutiva precedentemente già inviata (per il 2016 e/o per il 2017).

Si ricorda che gli enti del volontariato dovranno inviare lo specifico modello di dichiarazione sostitutiva entro il 2 luglio 2018 :

  • tramite Raccomandata a/r a Agenzia delle Entrate – Direzione Regionale dell’Emilia-Romagna – Settore Servizi e Consulenza – Ufficio Gestione Tributi – Via M. Polo n. 60 – 40131 BOLOGNA

oppure

  • casella PEC del rappresentante legale al seguente indirizzo: dr.emiliaromagna.gtpec@pce.agenziaentrate.it

L’elenco provvisorio dei soggetti iscritti verrà pubblicato il 14 maggio 2018 sul sito internet nazionale .

La richiesta d’iscrizione vale ai soli fini dell’iscrizione dell’ente al riparto del 5 per mille 2018 e non per l’ammissione al beneficio. L’ammissione al beneficio avverrà terminati i controlli previsti e con la conseguente pubblicazione degli elenchi definitivi degli enti ammessi ed esclusi.




CORREZIONE DEGLI ERRORI RILEVATI NELL’ELENCO PROVVISORIO PUBBLICATO IL 14 MAGGIO 2018

I rappresentanti legali degli enti che riscontrano la presenza di eventuali errori nell’elenco provvisorio pubblicato dall’Agenzia delle entrate entro il 14 maggio 2018, potranno chiederne la correzione, entro il 21 maggio 2018 , alla Direzione Regionale dell’Agenzia delle Entrate nel cui ambito territoriale si trova la sede legale dell’ente. Per gli Enti con domicilio fiscale in Emilia Romagna, la domanda di correzione, corredata da fotocopia del documento di riconoscimento del legale rappresentante, dovrà essere inviata a: Agenzia delle Entrate – Direzione Regionale dell’Emilia-Romagna – Settore Servizi e Consulenza – Ufficio Gestione Tributi – Via M. Polo, 60 – 40131 BOLOGNA, secondo le seguenti modalità: 

  • PEC: dr.emiliaromagna.gtpec@pce.agenziaentrate.it

oppure 

 



Se l’errore è riconducibile a un mancato aggiornamento in Anagrafe Tributaria dei dati dell’ente (denominazione o sede), il rappresentante legale, prima di inoltrare la richiesta di correzione alla Direzione Regionale, dovrà comunicare, a un qualsiasi Ufficio Territoriale o in via telematica, la variazione dei dati tramite i modelli:


  • AA7/10 per i soggetti titolari di partita IVA
  • AA5/6 per i soggetti non titolari di partiva IVA

L’Agenzia delle Entrate, dopo aver effettuato le correzioni, provvede entro il 25 maggio 2018 , alla pubblicazione sul sito internet nazionale , della versione aggiornata dell’elenco degli enti del volontariato iscritti al beneficio 5 per mille




ISCRIZIONI TARDIVE: “REMISSIONE IN BONIS”

Gli enti che, in possesso dei requisiti sostanziali richiesti dalle norme per accedere al beneficio del 5 per mille, non hanno ottemperato agli obblighi di comunicazione nei termini di legge possono evitare la decadenza dal beneficio ponendo in essere, entro il 1° ottobre 2018 , l’adempimento omesso (trasmissione telematica della domanda di iscrizione e/o invio della dichiarazione sostitutiva) e pagando contestualmente con il modello F24 Elide una sanzione di 250 euro, inserendo il codice tributo 8115 e indicando nel campo “Anno di riferimento” l’anno 2018 (risoluzione 42/E del 1° giugno 2018).

Dall'anno finanziario 2017, in caso di sopravvenuta perdita dei requisiti per l’accesso al beneficio del 5 per mille, il rappresentante legale dell’Ente è tenuto ad inviare alla Direzione Regionale competente la revoca dell’iscrizione, con le stesse modalità previste per la trasmissione della dichiarazione sostitutiva. In assenza di revoca il contributo indebitamente percepito viene recuperato con le modalità e i termini disposti dall’art. 13 del DPCM del 23 aprile 2010 .


EROGAZIONE BENEFICIO 5 PER MILLE

Il modo più veloce per ottenere l’erogazione del beneficio è la comunicazione da parte del rappresentante legale delle coordinate bancarie o postali dell’ente, utilizzando l'apposito modello .

Il modello, a cui va allegata la fotocopia del documento d’identità, in corso di validità, del legale rappresentante, può essere presentato presso qualsiasi Ufficio Territoriale dell’Agenzia delle Entrate o anche in via telematica.

Lo stesso modello deve essere utilizzato per comunicare la variazione delle coordinate bancarie o postali precedentemente comunicate.


Enti del volontariato: la corresponsione del contributo sarà effettuata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali





SCADENZE DEL 5 PER MILLE 2018